Ottobre Egizio - Bologna-Roma 27-30 ott. 2013

StampaEmail

Quest'anno l'autunno bolognese si colorerà di antico Egitto. Dal 5 ottobre prenderà avvio un ciclo di appuntamenti settimanali per conoscere i grandi musei internazionali di Boston e Londra, valorizzare la generosità dei cittadini bolognesi che continuano a donare e ad arricchire il loro Museo Civico con antichità di assoluto pregio, riscoprire nell'ambito di un convegno internazionale l'importanza di studiosi dimenticati quale il danese Georg Zoëga, vissuto tra la fine del Settecento e gli inizi dell'Ottocento.

The Forgotten Scholar. Georg Zoëga (1755-1809)

Congresso internazionale, Bologna e Roma, 27 - 30 ottobre 2013

Spesso la Storia è ingenerosa con chi ha contribuito a scriverla. Così è caduta quasi nell'oblio l'eredità scientifica e culturale dell'archeologo, numismatico e filologo Georg Zoëga, del quale Danimarca e Italia si contendono le origini familiari. Vissuto a Roma dal 1783 fino alla morte, avvenuta nel 1809, egli conobbe tutti i viaggiatori che giunsero a Roma nell'ambito del Grand Tour, tra i quali Goethe, Herder, Dolomieu, von Humboldt, Thorvaldsen, e fece parte del cenacolo erudito più famoso dell’Europa di fine Settecento, quello del cardinale Stefano Borgia. Raffinato filologo, Zoëga si dedicò con passione allo studio dei geroglifici, avendo intuizioni importanti ai fini della loro decifrazione, così come a quello della lingua e letteratura copte, di cui fu uno dei pionieri.
Ma nel suo lascito di lettere, appunti, disegni e altro ancora – soprattutto quello inedito – vi è molto di più!
Il congresso internazionale “The Forgotten Scholar. Georg Zoëga (1755-1809)”, che nasce da una collaborazione italo-danese, vuole gettare nuova luce proprio sullo studioso Zoëga inedito o dimenticato, rivalutando l'importanza dei suoi scritti e mettendo in primo piano la sua posizione centrale nel mondo scientifico di età illuministica.

Programma (pdf): Pdf 16x16 Crystal SVG

Invito (pdf): Pdf 16x16 Crystal SVG

Pagina 3 di 3